domenica 15 gennaio 2017

IL CONTEST DI MIELIZIA E UNO SFIZIO AGRODOLCE.

Eccomi. Ci sono ancora, Nonostante le mie lunghe assenze il mio blog è ancora quasi vivo e vegeto. Diciamo che dormicchia un po’.
Anzi attende che la mia voglia di trafficare col computer si manifesti, e questo non accade molto spesso ultimamente, lo ammetto,
La voglia di cucinare c’è sempre, anche se subordinata al tempo, quindi anche quello che preparo si deve adattare a tempi e organizzazione familiare. Quindi ultimamente cucino più che altro cose veloci e facili, che accontentino tutti, che si possano preparare in anticipo e lasciar pronte solo da scaldare per il primo di noi che arriva a casa.




mercoledì 4 gennaio 2017

ZUPPETTA DI GRISSINI, FONTINA E BOLLITO IN BRODO.

Faccio capolino dopo le feste per un saluto veloce e per non mancare all’appuntamento con Idea Menù e al pranzo virtuale (purtroppo solo virtuale) con le mie amiche blogger Consuelo, Carla e Linda.
Dopo pranzi e cene ricchi e opulenti potevamo esimerci dal dare indicazioni sul riciclo degli avanzi? Certo che no.
Infatti vi diamo un intero menù per l’occasione.
Per me è il turno del primo.


mercoledì 21 dicembre 2016

PROSCIUTTO CARAMELLATO CON KNACKEBROD AI SEMI MISTI PER L’ANTIPASTO DI NATALE.

Siamo quasi arrivati alla festa più amata dell’anno. Anche da chi magari non la vive come una ricorrenza religiosa. Perché è la festa che riunisce insieme la famiglia intorno a un tavolo imbandito di ogni leccornia.
Sono giornate campali, queste, alla ricerca degli ultimi regali, ma soprattutto per la frenetica organizzazione dei vari pranzi e cene che ci aspettano.
Se ancora non avete idea di cosa cucinare ecco un menù pensato appositamente da me e dalle mie amiche blogger, Carla, Consuelo e Linda con cui condivido la  rubrica Idea Menù.
Io vi propongo un antipasto semplice ma di grande effetto.



venerdì 9 dicembre 2016

HOLLANDSE STROOPKOEK: LA TORTA OLANDESE ALLO SCIROPPO E BIRRA

Ecco un dolce che sa proprio di Natale, di giornate nevose e fredde, di riunioni di famiglia davanti al caminetto acceso e all'albero decorato. Veramente è buono sempre, anche dopo l’Epifania. Quando le feste son finite ma il freddo ancora no e sia ha voglia di qualche coccola dolce.
Infatti in Olanda, dove è originaria, questa torta si può trovare praticamente durante tutto l’inverno, ma è un dolce tipico delle feste natalizie che qui iniziano il 5 dicembre con Sinterklaas o San Nicola, San Nikolaus, che poi è diventato nei paesi anglosassoni Santa Claus e da noi Babbo Natale.



domenica 4 dicembre 2016

ANCORA BISCOTTI: LE PRINCIPESSINE AL BURRO DI ADA BONI

Mi sto preparando ad accogliere degnamente Babbo Natale e i suoi aiutanti, caso mai passassero di qui.
Ancora biscotti, ma soprattutto ancora italianissimi biscotti.
Ultimamente, specialmente questo periodo di festività, imperversano ricette di oltre confine, dai grandi pasticceri francesi alle ricette veloci e più facili, forse, delle food star inglesi e americane. Tutte comunque accattivanti e molto fashion e devo ammettere davvero golosissime. Lo confesso ci sono cascata pure io, non mi sono certo tirata indietro, non è che adesso voglio fare la snob, ci mancherebbe e nei prossimi giorni ve ne darò dimostrazione, se vi andrà di venirmi a trovare.
Però mi è venuta improvvisamente voglia di riscoprire anche vecchie ricette. Non soltanto quelle della nostra tradizione regionale.


giovedì 1 dicembre 2016

BISCOTTI AL MIELE E CIOCCOLATO E I PREPARATIVI PER IL NATALE

Primo giorno di Dicembre.
Adesso si. Adesso posso finalmente scatenarmi con i preparativi per il Natale.
Io sono sempre un po’ restia a iniziare troppo presto e ultimamente c’è la tendenza di tirar fuori gli addobbi dell’albero mentre ancora si mettono via sdraio e ombrelloni.
Un filino presto. Forse si.
Io faccio la gnorri, la superiore, la snob, però poi in realtà inizio a pensare a cosa fare per rinnovare le decorazioni, a cosa cucinare per i vari pranzi e cene, a cosa regalare ad amici e parenti, cercando anche di ricordarmi cosa ho regalato l’anno precedente e cosa ho ricevuto per evitare figure barbine.
Diciamo che mi trattengo fino ai Santi, poi mi prende la sindrome dell’Elfo di Babbo Natale e  comincio a scartabellare libri e riviste di cucina e cucito.